Capricorno

Psiche&Emozioni Mese Oroscopo 2018 Energia Amore 2018 Come ami Natura&Piante

 

Capricorno segno zodiacale

 

Periodo: 22 dicembre – 20 gennaio
Segno zodiacale: cardinale
Elemento: terra
Domicilio: Saturno
Esaltazione: Marte

 

 

L’ingresso del Sole nel segno zodiacale del Capricorno inaugura l’Inverno. È il Solstizio, il periodo dell’anno in cui l’irraggiamento solare è minimo, e le ore di buio prevalgono su quelle di luce. Nella natura, sottoposta alle intemperie, la vegetazione sembra addormentata, ma nel cuore della terra il seme si prepara per il futuro, per venire alla luce in primavera.

Le persone fortemente caratterizzate dal Capricorno sono spesso introverse, riflessive, ponderate. Sono capaci di grande concentrazione. Saturno regala al segno zodiacale razionalità e tenacia, la capacità di resistere in condizioni difficili. In inverno, la natura quasi si chiude in se stessa, per resistere alle avverse condizioni climatiche: un panorama brullo, gelido, ma che racchiude al suo stesso interno il movimento che darà vita al futuro, le intenzioni destinate a germinare in primavera.

La natura psicologica del Capricorno rispecchia fedelmente questa situazione: forti e determinati, i nativi di questo segno zodiacale sono capaci di perseguire i loro progetti con pazienza e in condizioni proibitive. Molto introversi, non hanno paura dell’isolamento e spesso cercano la solitudine. Amano il silenzio e la tranquillità. Hanno una grande capacità di visione, sono lungimiranti e pazienti. Saturno regala loro il senso del Tempo: il Capricorno sa che per realizzare qualcosa di duraturo ci vuole tempo e costanza.

Spesso sono ambiziosi, e, come la capra che li rappresenta, vogliono raggiungere la cima. Si impegnano a fondo per ottenere il successo in campo materiale, ma non dobbiamo dimenticare che questo segno zodiacale racchiude in sé una forte spinta verso l’Ulteriore, verso mete e obiettivi trascendentali, non solo materiali. Spiritualmente, il Sole in Capricorno è al suo punto più basso ma segna l’apice del percorso interiore umano: lo Zenit interiore, che corrisponde al Nadir esteriore del percorso visibile del Sole. È il Sole di mezzanotte, che allude simbolicamente al segreto della realizzazione iniziatica.

Emotivamente, i nativi del Capricorno sono come quella terra brulla e gelida: in apparenza priva di emotività, freddi e distaccati, quasi timorosi di lasciarsi coinvolgere dal ribollente mondo delle emozioni e delle sensazioni. In realtà, sono affettivamente caldi e tendono a instaurare relazioni durature e costanti nel tempo. Ma prima di sciogliere il ghiaccio esteriore e di aprirsi davvero, ce ne vuole.

Il loro fascino brucia come ghiaccio bollente: Marte è pur sempre in Esaltazione in questo segno zodiacale. Se amate un nativo del Capricorno, non abbiate mai fretta: dovrà studiarvi, mettervi alla prova, farvi tribolare in ogni modo. Ma una volta che il vostro ghiacciolo si sarà sciolto, avrete una bella sorpresa e scoprirete una persona passionale e costante nelle sue emozioni.

 

 

Sono pratici e concreti e sul loro buon senso si può sempre contare. Quasi sempre: perché anche gli indistruttibili Capricorno hanno i loro punti deboli. Sono ambiziosi: può essere un punto a favore, ma spesso le persone molto segnate da questo segno zodiacale tendono a subordinare tutto, compresa vita affettiva ed emotiva, ai loro obiettivi. Ad esempio, scivolano facilmente nella dipendenza da lavoro o “workaholic”: incapaci di mollare il lavoro, o i loro doveri, finché non hanno finito tutto, e l’hanno fatto come dicono loro, con precisione ed efficienza, trascurando i loro bisogni emotivi, con il rischio di diventare persone aride, ciniche, proiettate solo verso il mondo materiale.

La rigidità è un altro dei loro punti deboli: Saturno è il pianeta delle strutture, “cristallizza” per così dire, e stabilisce delle regole precise. È la forma, che, per necessità, stabilisce dei limiti al magma energetico. Le regole sono necessarie per dare forma e struttura: ma, se si eccede, finiscono per diventare una prigione e per impedire l’evoluzione e il cambiamento.

Allora ecco l’eccessivo formalismo, l’attaccamento all’esteriorità, agli status symbol, sino a sfociare nel tradizionalismo più reazionario. Chiusura, razzismo, cieco attaccamento al proprio piccolo mondo, sono alcuni degli sbocchi possibili. Un altro rischio potenziale è l’aridità, il timore di farsi coinvolgere dalle emozioni, l’eccessiva razionalità. Sono tutti atteggiamenti che in realtà nascondono solo il timore di lasciarsi andare, di difendersi, di preservare la propria identità. Mister Spock potrebbe essere un eccellente esempio di un Saturniano Doc.

Di Alice Gherbassi, astrologa e giornalista

 

 Leggi anche

Cure_Foglia small    Oroscopo 2018 del Capricorno >>

Cure_Foglia small    Oroscopo mensile del Capricorno>>

Cure_Foglia small    L’ascendente in Capricorno >>

Cure_Foglia small    Calcola se hai l’ascendente in Capricorno >>

 

Inserisci l’email per ricevere l’oroscopo del CAPRICORNO

 

NOTA

L’oroscopo basato solo sul segno, cioè sulla posizione del Sole nel tema natale di nascita, coglie sicuramente tratti ricorrenti importanti, è in grado di dare utili indicazioni e traccia schemi di riferimento effettivamente rilevanti nel proprio cammino esistenziale. Ma per cogliere la complessità di un individuo e utilizzare tutto il potenziale messo a disposizione dal sapere astrologico è necessario analizzare il tema natale personale legato a ora precisa di nascita, luogo, data.

 

Commenti

Facebook
Twitter
Google+
E-Mail