Plutone, significato nell’oroscopo e nel tema natale

– Elemento: Fuoco

– Orbita: 242 anni circa

– Domicilio: in Scorpione (domicilio diurno), in Ariete (domicilio notturno)

– Esilio: in Toro (esilio diurno), in Bilancia (esilio notturno)

– Esaltazione: in Gemelli

– Caduta: in Sagittario

– Passo annuale: da 0,8 a 2 gradi circa, orbita irregolare

 

Plutone è il nono pianeta in ordine di distanza dal Sole. Venne scoperto nei primi del Novecento da Percivall Lowell, ma fu fotografato e individuato solo nel 1930 da Clyde William Tombaugh. Plutone è il più grande tra i pianeti nani del sistema solare e il secondo più massiccio, superato in questo caso solo da Eris. Il periodo orbitale di Plutone è di 248 anni terrestri. Le sue caratteristiche orbitali sono sostanzialmente diverse da quelle degli altri pianeti del sistema solare, che seguono orbite quasi circolari attorno al Sole, vicino a un piano di riferimento chiamato eclittica.

Al contrario, l’orbita di Plutone è molto inclinata rispetto all’eclittica (di oltre 17°) e altamente eccentrica. Questa elevata eccentricità è la causa per cui Plutone, per un breve periodo della sua rivoluzione, si trova più vicino al Sole di Nettuno. Il termine Ploutōn (Πλούτων) deriva da Ploutos (Πλούτος) che significa ricco, mentre nella mitologia greca si identifica sia con Ade che, con minore frequenza, con Pluto. Quale Dio dei morti è riconducile ad Ade, il cui nome significa colui che si nasconde.

> Plutone simbologia e astrologia

> Plutone nel tema natale

> Plutone nell’oroscopo

> Plutone nei 12 segni zodiacali

Plutone simbologia e astrologia

Sebbene sia un pianeta molto piccolo, si ritiene che Plutone abbia una densità tale da esercitare un’attrazione gravitazionale sufficiente a causare le perturbazioni (altrimenti inesplicabili) nelle orbite di Urano e Nettuno, che nel 1930 dovevano condurre alla sua scoperta. Quarantotto anni più tardi venne scoperto il satellite di Plutone: Caronte. Distanti tra loro appena 1950 chilometri, Plutone e Caronte sono fra tutti quelli scoperti finora ciò che più si avvicina a un doppio pianeta.

Gli astrologi debbono avere intuito questa doppia natura di Plutone, perché gli hanno assegnato due simboli diversi, il primo dei simboli si basa sulle iniziali dello scopritore: Percival Lowell.  Gli astrologi ritengono che i nomi dei pianeti, come pure quelli di tutti gli altri corpi celesti, non siano una coincidenza: si ritiene infatti che i nomi emanino dall’anima collettiva, e siano gli archetipi che diedero origine agli antichi miti che ogni cultura possiede. La mitologia collega Plutone al signore del regno dei morti. Secondo gli antichi Greci era Ade, dio degli inferi e il significato del suo nome in greco è invisibile, mentre per i romani il significato di Plutone era associato alla ricchezza.  

Egli è quindi Dio della ricchezza, dell’oro e della fecondità. Ma la sua ricchezza è invisibile e il suo carattere ambivalente, sacro e distruttivo contemporaneamente. Figlio di Saturno, e fratello di Giove e di Nettuno, appartiene alla prima generazione degli Dei dell’Olimpo. Di solito lo si raffigurava seduto su un trono nero con il cane Cerbero sdraiato ai suoi piedi.

Il mito più conosciuto inerente a Plutone (Ade) è il ratto di Proserpina (Persefone). Rapita da Plutone mentre coglieva i fiori sulle rive del lago Pergusa ad Enna e trascinata sulla sua biga trainata da quattro cavalli neri, ne divenne la sposa e fu regina degli Inferi. Un altro mito molto noto che interessa Plutone è il suo incontro con Orfeo, disceso negli Inferi per recuperare sua moglie Euridice morta per il morso di un serpente in un prato mentre camminava o, secondo Virgilio e Ovidio, mentre correva tentando di sottrarsi alle attenzioni di Aristeo. Orfeo, al cospetto di Ade e Persefone, intonò canzoni così cariche di disperazione che li convinsero a lasciare andare Euridice, a condizione che Orfeo camminasse davanti a lei e non si voltasse a guardarla finché non fossero usciti alla luce del sole; quando però Orfeo non udì più i passi della moglie si voltò per guardare se lo stesse ancora seguendo e vide l’anima di Euridice sprofondare nell’Ade, questa volta per sempre.

In astrologia Plutone rappresenta il grande principio di trasformazione. Simboleggia l’inconscio, i misteri della morte e della vita, gli impulsi creativi o distruttivi e le motivazioni profonde da cui dipende l’intero progetto della nostra esistenza. Rappresenta la morte, ma anche la rinascita, le cose segrete, le psicosi profonde. Egli è considerato l’ottava superiore di Marte, ma mentre Marte si esprime nell’azione esteriorizzandola, come moto da a-a, sotto l’influenza di Plutone la tendenza dell’energia si inverte e diventa interiore. Se Urano è in rapporto con lo spirito e la trasformazione, Plutone è in rapporto con il corpo e la sua essenza. Le parole chiave di Plutone sono rinnovamento e magnetismo, poiché l’individuo che ha una forte dominante di Plutone ha una carica interiore che gli viene dal profondo, e perciò può influenzare gli altri.




Plutone nel tema natale

Plutone è il pianeta più lontano dal sole e dunque il più lento a compiere il suo giro di rivoluzione. Per comprendere quello che rappresenta bisogna considerare che simboleggia al tempo stesso la luce e la tenebra, la vita e la morte, e quindi che la sua forza può essere incanalata in usi costruttivi ma può anche essere utilizzata a fini distruttivi. Plutone rappresenta il potere in tutte le sue forme, ciò che è nascosto, occulto, l’Inconscio. Descrive in che modo noi affrontiamo il demoniaco e il magico, il nostro potere rigenerativo e la nostra capacità di reagire ai cambiamenti radicali e alla rinascita, i cicli della morte e del divenire.

La sua posizione nel tema natale indica in quale settore saremo chiamati a combattere, quali sono le nostre ossessioni e come sabotiamo noi stessi allo scopo di mantenere il controllo. Plutone definisce la nostra creatività, la sessualità, il nostro bisogno di essere al centro dell’attenzione. La capacità di utilizzare positivamente l’energia plutoniana sarà indicata dagli aspetti con gli altri pianeti. Spesso chi ha un Sole o una Luna in cattivo aspetto con Plutone ha difficoltà a superare le figure genitoriali, con cui mantiene un rapporto distruttivo. Quando l’energia di Plutone è bloccata può dare origine a paure, nevrosi, insoddisfazioni. Anatomicamente corrisponde ai testicoli ed è legato alla produzione degli anticorpi.

Plutone nell’oroscopo

Come per Urano e Nettuno, le influenze personali di Plutone, governatore del segno dello Scorpione, sono meno potenti rispetto a quelle dei pianeti veloci. Ciò in quanto, restando in un segno per circa vent’anni, tende ad influenzare  più le masse che il singolo individuo, tracciando così impronte diverse per ciascuna generazione di persone. Importante,  invece, nell’interpretazione dell’oroscopo personale, è la posizione di questi pianeti nelle case astrologiche e gli aspetti che formano con i pianeti veloci. I transiti di Plutone hanno lo scopo di fare lavorare l’individuo sull’essenza, su ciò che è fondamentale.

Plutone dà all’individuo la possibilità di riconnettersi a quella parte di sé trascurata e di svilupparla, accrescendo così il proprio potere personale. I transiti negativi di Plutone sono spesso associati alla sensazione di morte, di fallimento interno, depressione. Questo perché c’è qualcosa che deve simbolicamente morire sotto tale passaggio. Il transito di Plutone se capito e usato bene può dar luogo a un grande rafforzamento interno.

Plutone nei 12 segni zodiacali

Contrariamente al simbolismo di Nettuno che vanta deduzioni astrologiche basate su osservazioni consolidate nell’arco di 169 anni a partire dalla sua scoperta diverso è il caso di Plutone. Il pianeta fu avvistato solo il 18 febbraio 1930, quando si trovava nel segno del Cancro. Vi sono quindi solo 85 anni di esperienza per valutarne gli effetti. Ben pochi se si considera che il pianeta impiegherà altri 158 anni prima di compiere un giro completo intorno allo zodiaco e ritornare sulla posizione in cui fu visto per la prima volta. Pur essendo legato al destino della propria generazione, ogni individuo ha il suo impatto con Plutone, innanzitutto attraverso la specifica casa oroscopica in cui il pianeta si trova, e il segno zodiacale. Vediamo come si esprime Plutone nei dodici segni zodiacali.

Leggi anche

Cure_Foglia small   I pianeti in astrologia e loro significato nel tema natale >>

Cure_Foglia small   Oroscopo del mese per i 12 segni zodiacali >>

  • Plutone in Ariete, significato e oroscopo

    Plutone in Ariete (1821-1851) Plutone in Ariete ha segnato la generazione nata dal 1821 all’inizio del 1851, alla quale è appartenuta anche la teosofa russa Elena Blavatsky (nata il 12 agosto 1831), fondatrice della Società teosofica, nel 1875, associazione nella quale spiccava la forte impronta del femminismo. La generazione di Plutone in Ariete è favorita […]

  • Plutone in Toro, significato e oroscopo

    Plutone in Toro (1851 e il 1882) La generazione che ha avuto Plutone in Toro, nata fra il 1851 e il 1882, era orientata verso l’edonismo, il benessere e l’espansione economica. Si trattava di persone piene di risorse ma molto materialiste, desiderose di accumulare denaro, e di immergersi nella natura di campagna e cantare canzoni. […]

  • Plutone in Gemelli, significato e oroscopo

    Plutone in Gemelli (1882-1913) In Gemelli, Plutone ha soggiornato più a lungo che in tutti gli altri segni, ossia dal 1882 al 1913, per ben 32 anni e ha dato l’avvio a una società più permissiva e aperta a tutte le suggestioni, caratterizzata da uno scarsissimo rispetto delle convenzioni. La generazione di Plutone in Gemelli […]

  • Plutone in Cancro, significato e oroscopo

    Plutone in Cancro (1912-1939) La generazione di Plutone in Cancro ha provato cosa vuol dire il totale sconvolgimento della casa, della famiglia e dei valori nazionali per poter apprezzare il loro significato a livello personale. Si parla di una generazione legata al passato e alla tradizione, attratta dalla conoscenza del magico e dal mistero. Poiché […]

  • Plutone in Leone, significato e oroscopo

    Plutone in Leone (1939-1956) L’ingresso di Plutone in Leone, avvenuto nel 1939 in coincidenza con lo scoppio della seconda guerra mondiale, segnò l’avvento di una generazione esibizionista, coraggiosa, fiera, intollerante di ogni costrizione e regola. La creatività di Plutone in Leone si esplica soprattutto nella creazione del proprio personaggio e nel mantenimento fino a tarda […]

  • Plutone in Vergine, significato e oroscopo

    Plutone in Vergine Quella di Plutone in Vergine è una generazione pacata, saggia, conservatrice, interessata alla tecnica e all’ecologia. La forza creativa unita allo spirito critico e analitico della Vergine porta a conservare quanto è già stato creato e inclina verso la ricerca e la rivelazione di cose segrete. I nati con Plutone in Vergine […]

  • Plutone in Bilancia, significato e oroscopo

    Plutone in Bilancia (1971-1984) Essendo la Bilancia corrispondente alle Alleanze e alla Giustizia segna l’epoca dei grandi e continui trattati, assieme al problema della corruzione e delle trame di stato. Ciò che appare evidente nella generazione di Plutone in Bilancia rispetto alle generazioni precedenti e a quelle successive è, mediamente, una carenza di energia e […]

  • Plutone in Scorpione, significato e oroscopo

    Plutone in Scorpione (1984-1995) La generazione nata con Plutone in Scorpione, dal 1984 al 1995, è sicuramente la più interessata, fra quelle viventi, a tutto ciò che è occulto, misterioso, celato alla vista. Il pianeta occupa qui il suo domicilio primario, ideale quindi, qualunque sia il segno zodiacale a cui appartengono questi soggetti, essi mostrano […]

  • Plutone in Sagittario, significato e oroscopo

    Plutone in Sagittario (1995-2008) Il passaggio di Plutone in Sagittario, entrato nel segno nel 1995 e che lo ha abbandonato alla fine del 2008, corrisponde a un’epoca di assestamento, di assimilazione materialmente attiva di quanto è stato prodotto dallo Scorpione che, con l’ulteriore apporto di Nettuno in transito in Aquario e ancora presente nel segno […]

  • Plutone in Capricorno, significato e oroscopo

    Plutone in Capricorno (2008-2024) Il Capricorno è il segno più alto dello Zodiaco, corrisponde al decimo campo, settore della massima autorealizzazione, e Plutone simboleggia il potere, spesso distruttivo, che tutto azzera per ricominciare daccapo. In quanto in Capricorno tenderà ad accentuare il rigore, la durezza, la tenacia, le ambizioni concrete del segno. Quella di Plutone […]

  • Plutone in Acquario, significato e oroscopo

    Plutone in Acquario (2024-2044) Il transito di Plutone in Acquario segnerà un periodo di grandi scoperte scientifiche e di grandi cambiamenti politici e sociali. Sul piano individuale comporta un estremo bisogno di libertà e autonomia. Il prossimo soggiorno di Plutone in Aquario si verificherà dal gennaio 2024 fino al 2044, mentre l’ultimo passaggio nel segno […]

  • Plutone in Pesci, significato e oroscopo

    Plutone in Pesci (1798-1823, 2043-) Nessuno di noi probabilmente incontrerà mai qualcuno con Plutone in Pesci, in quanto il prossimo soggiorno sarà dal 2043 in poi, e l’ultimo passaggio nel segno si è verificato dal 1796 al 1821. Segno timoroso e pavido, quello dei Pesci, anche se quando Plutone era in tale segno caratterizzò l’apoteosi […]

Facebook
Twitter
Google+
E-Mail
Essay Online | Sitemap